Dolci

Torta morbida di mandorle e fichi

La scorsa settimana, dopo aver seguito la degustazione di tè con Monica Meschini presso il nuovo negozio ReVapo, mi è venuta voglia di seguire i suoi consigli per la preparazione del perfetto tea-time e così ho iniziato a pensare ad una torta che potesse spostarsi bene ad un pomeriggio all’inglese.
Non ho resistito al pensiero di una torta soffice, di quelle morbide e burrose, quelle che sanno di casa e di nonna, quelle che sono perfette con una mug di tè, caldo e aromatico vicino. Siccome avevo già comprato dei mobidi e succosi fichi, ho provato ad usare la base della frolla soffice che normalmente abbino a diversi tipi di frutta fresca, aggiungendo però anche delle mandorle, sia nell’impasto che come topping croccante. Risultato: un’ottima torta morbida di fichi e mandole.
DSC_0078
La ricetta è una di quelle di famiglia, tramandate dalla nonna, è una base tipo frolla morbida, leggermente lievitata che si presta perfettamente ad essere ricoperta di frutta (ottima con le prugne, le mele, ma anche con le pesche o le albicocche). La superficie, viene poi cosparsa di zucchero, che così caramella in cottura.
Per questa versione con i fichi ho usato:
125 gr burro
125 gr di zucchero
75 gr farina di mandorle
100 gr farina  00
1 cucchiaino di lievito
2 uova intere
30 gr zucchero per la superficie
350 gr di fichi

Montate lo zucchero con il burro fino ad ottenere una crema spumosa e bianca; aggiungete una alla volta le uova a temperatura ambiente e successivamente unite le due farine. Mescolate tutto molto bene con la frusta mantenendo il composto soffice e da ultimo il lievito. Disponete l’impasto in una teglia rotonda di 30cm di diametro, livellatelo bene e disponete poi sulla superficie gli spicchi dei fichi, sbucciati e tagliati in 4 (disponeteli a raggiera, dal centro verso l’esterno). Cospargete poi la superficie con lo zucchero e infornate a 180 °C per circa 30 minuti.
DSC_0072
Fate raffreddare bene prima di rimuoverla dalla teglia. La potete servire da sola, oppure con un pò di panna montata o una pallina di gelato. Io l’ho accompagnata con un tè molto aromatico, la miscela Epices che avevo comprato qualche tempo da fa Mariage Rrères a Parigi: è un tè nero speziato con chodi di garofano, arancio ed altre spezie per un aroma complessivo che si sposa molto bene con la dolcezza dei fichi e la delicatezza delle mandorle.

Per il fine settimana che arriva, il consiglio è: keep calm and drink a tea…enjoy the week-end!imagesCALTDKVC

0 thoughts

  1. paneepomodoro Author

    Ma sai che mi hai fatto venire voglia di preparare questa delizia? Nel congelatore ho dei fichi che ha raccolto mio padre (li tengo lì perchè mio figlio adora il gelato con questo frutto) che fanno proprio al caso, penso che non occorra neanche scongelarli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.