Antipasti

Spanakopita con rape e ricotta di bufala

La scorsa settimana pareva fosse arrivata l’estate e la mia mente si è subito spostata in modalità “organizziamo le vacanze al mare“. Così, mi è presa una gran voglia di Grecia: voglia di mare blu, di case bianche, di infiniti orizzonti azzurri, di sole che scotta, di cicale che friniscono, di asciugamani stesi sotto gli alberi di ulivo. Ma anche (e soprattutto) voglia di cibo greco. Mi manca la Grecia, ormai sono ben 5 anni che siamo lontani dalle sue isole, se si esclude la vacanza a Creta del 2012. Così, in preda a questa improvvisa nostalgia, mista ad una gran voglia di iniziare le vacanze e di tuffarsi nel mare, mi sono trovata a cucinare uno dei più tipici piatti greci, seppur rivisto in chiave glocal come piace a me: la spanakopita con rape e ricotta di bufala.
Spanakopita greca
Cos’è direte voi? E’ una torta salata che si trova davvero ovunque in Grecia, fatta con una pasta tipo sfoglia (ma sarebbe più simile ad una pasta fillo) e ripiena con spinaci e feta. Questa nella sua versione classica. Io, invece, ho voluto sperimentare una versione leggermente diversa dove gli spinaci sono state sostituiti dalle rape e la feta da una bellissima ricotta di bufala fresca, arrivata giusto qualche giorno prima direttamente dal Caseificio il Casolare.
La forte personalità delle rape si è legata perfettamente alla morbidezza e delicatezza della ricotta di bufala…si prepara così (per 4 porzioni, usare pirofila piccolina):

Pirofila Le Creuset
Pirofila Le Creuset

1 confezione di pasta sfoglia o pasta fillo
1 kg di rape fresche
250gr di ricotta di bufala freschissima
1 uovo
sale, pepe, olio extravergine
un po’ di parmigiano
uno spicchio di aglio

Iniziate a pulire bene le rape e successivamente passatele velocemente in padella con l’aglio e dell’olio (devono appassirsi un po’ ed eliminare tutta l’acqua). Regolate di sale e pepe, poi quando saranno tiepide, tagliarle al coltello in modo da avere un trito omogeneo o grossolano. A questo punto in una ciotola unite alle rape la ricotta, l’uovo, il parmigiano grattugiato e amalgamate bene (se necessario regolare di sale e pepe).
Stendete quindi la pasta: se usate la sfoglia, fatene delle strisce veramente sottili, se usate la fillo lo saranno già senza ulteriori passaggi. Ungete leggermente la pirofila con dell’olio ed iniziate a stendere un foglio di pasta, quindi con un pennello ungete bene la superficie e disponete un altro foglio, e così via per almeno un 5/6 fogli di pasta. Farcite quindi con l’impasto di rape e ricotta e livellatelo bene, quindi ripetere l’operazione con la pasta anche per la parte superiore. fte dei tagli obliqui sulla superficie in modo da disegnare delle losanghe regolari. Infornate infine a 180 °C per circa 20 minuti, finchè la superficie non inizierà a diventare dorata. Lasciare intiepidire  servire ancora caldo.
Spanakopita con rape e ricotta di bufalaSpanakopita rape e ricotta bufala
Un modo per ricordare la Grecia, pur usando ingredienti italianissimi e sostenibili (le rape provenivano dagli amici di Orto@Casa e la ricotta dal gruppo di acquisto con ordine diretto dal produttore).
Un modo per assaporare l’estate almeno nei sapori!

6 thoughts

  1. Gaia Cozzi Author

    Quante fette ne abbiamo mangiate in Grecia! Insieme agli immancabili fagottini di feta e miele ovviamente.
    Interessante l’idea di aggiungere le rape, per smorzare la dolcezza della ricotta 🙂

    • …io gaia mi alimentavo di questo, insalata e caffè/frappe’….e sole a palla…mi manca molto, decisamente molto!!!

      • Ciao Isabella, si sono verdi, sono le foglie delle rape, quelle che in alcune zone si chiamano friarelli, in altre cime di rapa…i contadini da cui le compro io, le chiamano semplicemente “rape”. Ma hai ragione, non sono la parte di tubero bianco. A me piacciono molto anche solo saltate in padella con un po’ di aglio, oppure fatte a crema come una vellutata…insomma, come le fai le fai, son buone!!!!

  2. ma quando dici “rape” cosa intendi? Nella foto vedo tutto verde… le rape sono bianche… 😮

  3. Adoro la Grecia e adoro la spanakopita 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.