Dolci

La Tarte-tatin parigina alle arance

Torniamo a Parigi.
Città che, come sapete, adoro per quell’aria così tres chic, quell’ambiente così aristocratico e bohemienne che, diciamocelo, ci sta molto antipatico ma al tempo stesso ci attira perché alla fine vorremmo anche noi essere così!
Vorremmo essere tutte un pò come le parigine, esemplari della razza femminile che si vedono girare tra i boulevard e le rue, mai trafelate, mai con qualcosa fuori posto, terribilmente chic e charmant anche con i capelli tirati a coda di cavallo, perfette anche con una ballerina raso-terra mentre noi, comuni mortali, arrachiamo sui tacchi per aumentare la nostra femminilità.
Mi sono sempre domandata: ma come fanno?! Quale sarà il loro segreto?
Alla fine, mi son detta che deve essere l’aria di Parigi a far sembrare tutto così chic, tanto che quando mi trovo nella ville lumiere, mi basta un accessorio per sentirmi anche io così, un pò sopra le righe.


Sarà stato per questo che quella volta da Antoine et Lilì non ho resistito ed ho speso quasi una fortuna in due accessori veramente cool…quando li ho visti me ne sono innamorata. Una deliziosa spilla matrioska, rossa e rosa, un piccolo monile che regala un tocco originale e cosmopolita anche al più banale dei lupetti. E poi quel braccialetto di vetro dal sapore un pò vintage…un amore, a metà strada tra i monili della nonna e un tocco gipsy. E così, dopo aver alleggerito il mio portafoglio, non potevo che riempire lo stomaco al bistrot adiacente alla boutique e quella tatin di arance era il connubio perfetto tra dolcezza e ricercatezza.

Una bontà unica: il contrasto tra l’amaro delle arance ed il dolce dello zucchero caramellato, il tutto racchiuso da una crosta friabile e burrosa che si scioglie in bocca. E molto chic!
E’ facilissima da rifare a casa (specialmente se utilizzate la pasta già pronta) ed è davvero squisita, farete un figurone con i vostri ospiti!

Ecco la mia ricetta:
200 gr di farina tipo 00
100 gr di burro
70 gr di zucchero di canna + 4 cucchiai per caramellare
1 uovo
1 pizzico di sale
2 arance

Riscaldare il forno e 180° e nel frattempo preparare una pasta frolla lavorando con le mani farina, i tocchetti di burro a temperatura, lo zucchero, l’uovo e il sale. Stendere un foglio di carta da forno in uno stampo da 24 cm e cospargere il fondo con il rimanente zucchero di canna. Pelare al vivo le arance e disporle sopra lo zucchero, stendere la pasta e posarla sopra le arance, premendo in modo che aderisca bene alle arance ed al bordo dello stampo. Infornare per 30/40 minuti. Una volta sfornato, capovolgerlo subito sul un piatto, togliere la carta e servirlo tiepido o freddo. Se avete tenuto da parte lo zest delle scorze dell’arancia, potete guarire la torta e sarà ancora più chic!

Leggi qui i miei consigli di viaggio su Parigi.

8 thoughts

  1. Che piacere incontrare il tuo blog! Mi sa che devo passare spesso di qui… ho letto il tuo post su i formaggi di N.Y. che adoro !
    Ti faccio davvero un grosso in bocca al lupo per il contest e ti ringrazio per questo bellissimo post!
    Baci,
    Barbara

  2. Azzurra Author

    questa la provo oggi stesso!!! arrivo qui da withandwithin: siamo amiche di gruppo di cucina!!!

    Se ti va, passa anche da me:

    http://economistapercaso.blogspot.com

    Baci!

    Azzurra

  3. Carino il tuo blog! Lo metterò nel mio blogroll…quando avrò tempo per farlo…
    Fammi sapere poi com’è venuta la tatin, vedrai che sarà molto apprezzata, io l’ho portata in ufficio la mia ed alle 11 era già finita!

  4. ma che bel post! Bravissima in bocca al lupo!

  5. Claudia Author

    Ho provato la tatin con il Dark Brown Soft Sugar di Tate Lyle..un gusto alternativo per una ricetta fenomenale!!Hanno apprezzato molto anche mio marito e la mia bambina di 15 mesi..

    • Brava Claudia!! e fai bene ad abituare la tua bimba al gusto fin da piccola…sabato scorso Remi’ ha mangiato sushi con noi!!! (solo riso e soia per evitare problemi al pancino con il pesce crudo, ma sono felice di avergli trasmesso la curiosità per il cibo)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.