Dolci

Il Banana Bread di Starbucks

Una delle cose che mi piace di più quando sono all’estero è iniziare la giornata infilandomi in uno Starbucks: un bicchierone di cappuccino al gusto di qualcosa, una delle loro super-torte ultra-caloriche e poter leggere tranquillamente affondata in una comoda poltrona in pelle o chattare col mio mac.

Tutti gli Starbucks sono simili, in Europa come in America o in Asia, sono una sicurezza, un porto sicuro dove rifugiarsi quando viene un po’ di nostalgia di casa. Sarà per quell’atmosfera frenetica dei clienti che scorrono davanti al bancone in attesa del loro bicchiere caldo “to ake-away”, sarà per quell’ambiente caldo e rilassante, soft in tutto e per tutto, dalle luci alla musica, mentre nelle tue mani trattieni il vero comfort food per antonomasia.

Quando la trovo, non ho dubbi, una fetta banana bread è la mia colazione preferita: con quel sapore di banana non troppo invadente, contrastato dall’amaro della noce e dall’aroma di cannella.

Perfetto per colazione, per iniziare bene la giornata, come quella che prendevo sempre allo Starbucks di Groove St. a NY, proprio sotto casa. La mattina era impossibile non scendere a comprarne una fetta!


L’altro giorno mia mamma mi ha portato un enorme cesto di banane per Remì. Considerando che gli sarebbero bastate almeno per tre settimane, prima di doverle buttare, mi è venuto in mente di fare uno di quei buonissimi banana bread.
Ho preso il mio amato libro di Laurel Evans “Buon Appetito America!” ed ho iniziato a preparare il mio pane per colazione. E’ molto semplice e veloce e si mantiene anche qualche giorno…ammesso che vi avanzi, perchè a me è durato un solo giorno!

Ecco la ricetta (per un pane di ca 22cm):

250gr di farina
150gr di zucchero
un cucchiaino di bicarbonato
100gr di noci
mezzo cucchiaino di cannella
4 banane molto mature(con le macchie marroni)
75gr di yogurt
2 uova sbattute con la forchetta
85gr di burro fuso
½ tazzina di caffè espresso


Mescolare tutti gli ingredienti secchi in una ciotola; schiacciare le banane con una forchetta ed unirle agli altri ingredienti umidi. Con una spatola amalgamarli insieme mescolando delicatamente finchè il composto diventa denso ma non omogeneo.
Versarlo in uno stampo da plum-cake imburrato o rivestito di carta forno ed infornare a 190° per 45/50 minuti (finchè lo stecchino non esce asciutto).
Servire tiepido accompagnato con una crema di burro o crema di formaggio spalmabile.

Leggi qui i miei consigli di viaggio per NYCity

0 thoughts

  1. Marjlou Author

    Grazie per aver deciso di partecipare al mio contest con questa fantastica ricetta!!! ti ho inserita nell’elenco delle ricette partecipanti…in bocca al lupo! 😀

  2. katia Author

    sono arrivata al tuo blog, grazie a cucina di barbara, partecipo al contest di zalando, complimenti è bellissimo e domani proverò questa ricetta a presto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.