Antipasti

I Dolmadakia

Tempo di pensare alle vacanze estive, voglia di mare. E per me IL mare è quello della Grecia, con i suoi colori, ma anche i suoi sapori inconfondibili. Come i Dolmadakia, che mi ricordano le terrazze soleggiate delle taverne, con le tettoie di vite che danno frescura mentre alla loro ombra ti gusti un gustosissimo pasto tradizionale.
E’ il “mal di Grecia”, ovvero, quella voglia irrefrenabile di un mare blu che più blu non si può, del sole che brucia sulla pelle, della salsedine che rimane appiccicata addosso per tutto il giorno, del vento che batte sulle gambe nude mentre lo scooter corre per tornanti circondati dagli ulivi.

Sono stata in Grecia molte volte, è il paese più visitato per me! Ma non per questo la tentazione di risalire su un traghetto in direzione di un’isoletta dove ancora i ritmi scorrono lenti è meno forte. La tentazione di immaginarci su una terrazza al tramonto a sorseggiare una Mythos mentre il sole tinge di rosa il cielo, la voglia di tuffare i denti in un gustoso pita ghiros anche a notte fonda, il desiderio di fare un sonnellino sotto l’ombra dell’unica tamerice della spiaggia assolata.

A far da contorno a tutto ciò, una cucina fantastica, fatta di sapori semplici, spezie che fanno sentire la vicinanza dell’oriente, ingredienti autentici della vera cucina mediterranea, piatti che non deludono mai. Tra questi, come non ricordare quei gustosissimi involtini di foglia di vite, ovvero i Dolmadakia.

Si trovano ovunque e ciascuno ha un po’ la sua ricetta: chi li arricchisce con pinoli ed uvetta, chi li cuoce con salsa, chi senza. A me, piacciono nella versione più semplice, solo con menta fresca, prezzemolo ed un po’ di carne. Piatto leggero ma gustoso, perfetto anche per un aperitivo insolito e per una cena estiva in giardino. L’unica difficoltà nel farli a casa è reperire le foglie di vite.

Io, grazie ad i miei amici di Orto@Casa, ho usato delle foglie di tiglio, perchè ancora non è la stagione per la vite. Sono venuti benissimo, anzi, le foglie erano veramente tenere ed hanno reso gli involtini ancora più delicati.
Ecco qui la ricetta:
200gr di riso
circa 30 foglie di vite (meglio se quelle tenere di inizio stagione)
menta fresca e prezzemolo
½ cipolla rossa a dadini
250gr polpa di maiale (o manzo)
Olio extra vergine, sale, pepe, limone

Per prima cosa, mettete a cuocere il riso in acqua salata; nel mentre, sbollentare le foglie di vite e passatele in acqua fredda prima di metterele a riposare su di un canovaccio. Successivamente, soffriggete in una padella la cipolla con un po’ di olio, aggiungete la carne e fate rosolare bene, salate e pepate. Tagliate finemente la menta ed il prezzemolo ed unire tutti gli ingredienti al riso, con un po’ di olio e mescolando bene (eventualmente regolate di sale e pepe).

A questo punto, mettete una cucchiaiata di riso al centro di una foglia di vite (a cui avrete tagliato il gambo) e chiudetela delicatamente iniziando prima ripiegando la parte superiore, poi i due laterali e rotolando quindi verso il basso a chiudere. Via via che sono pronte, disponetele nel recipiente di cottura. Io li ho cotti a vapore, ma si possono cuocere anche in padella, con queste accortezze: dovrete prima disporre delle foglie sul fondo, sistemare quindi gli involtini uno accanto all’altro ben stretti, e coprire infine con acqua e limone. Cuociono a fuoco basso coperti con un coperchio ben chiuso per circa 1 ora. Prima di mangiarli, devono essere completamente raffreddati.

E’ carino accompagnarli da una salsina di yogurt greco condita con sale, pepe e olio.
Un modo per sentire la Grecia meno lontana…pur rimanendo a casa!

Leggi qui i miei consigli di viaggio sulla Grecia.

0 thoughts

  1. Ely Author

    Chiara ma grazie!!!!! Per questa ricetta meravigliosa e per le foto che mi hanno fatto sognare….. Aggiorno subito la lista! Un bacione

  2. Ely Author

    Chiara dimenticavo io li metto nei secondi? E’ giusto?

    • Io li vedrei meglio tra gli antipasti: in grecia in genere gli portano tra gli stuzzichini prima dei piatti principali, sebbene non abbiano una rigida divisione delle portate come nella nostra cucina. Ciao, forchettina

  3. paneepomodoro Author

    Cercavo delle ricette di involtini con le foglie di vite e sono incappata piacevolmente nel tuo blog! Complimenti davvero! Tornerò presto anche perchè… abbiamo scelto la stessa grafica di wordpress! 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.