New York

Gli hamburger di NY City

Semplicemente, adoro NY City.

Ricorrerà molto spesso nei miei post: tanti i luoghi che mi sono rimasti nel cuore, tanti i negozi speciali, tanti i ricordi di persone care. Tante ricette autenticamente americane che mi piace rifare a casa per tornare con la mente e con il cuore in quella meravigliosa grande mela.

La scorsa domenica avevo voglia di un american cheese burger. Di quelli belli succulenti, che saziano completamente, che non riesci a finirli ma che sono così buoni con le loro french fries di accompagnamento, che non puoi lasciare nulla nel piatto.

Da condire assolutamente con le varie salsine: un pò di maionese e del ketchup per le patatine, oppure della salsa bbq per la carne, o anche una tartar sauce per rinfrescare. Da completare con una fetta di formaggio, del bacon croccante, oppure con cipolle affettate fresche o fritte. Insomma, ciascuno lo combina al suo gusto, è questo il suo bello, no?

La vera differenza la fa il pane: prepararlo in casa è più semplice di quello che si possa immaginare. Il risultato finale sarà ben diverso dai panini confezionati del supermercato: delle pagnottine friabili, ancora calde e morbide, che si scioglieranno in bocca morso dopo morso. Io seguo sempre la ricetta di Laurel Evans, il suo libro “Buon appetito America!” è la mia bibbia per le ricette della cucina americana.

Foto da www.unamericanaincucina.com

Ovviamente, anche la carne ha un peso non indifferente: utilizzate solo gli hamburger scelti (io, ad esempio, trovo al super quelli di chianina che sono veramente buoni), oppure, andate dal vostro macellaio di fiducia. Costeranno qualcosa di più ma il gusto sarà impareggiabile.

Tutti pronti per un burger party?

Per i panini (dose x 8 pagnotte):
180 ml d’acqua calda
30 g di burro, ammorbidito
1 uovo
450 g di farina
50 g di zucchero
1 cucchiaino di sale
1 bustina di lievito di birra istantaneo
1 uovo sbattuto con un cucchiaino d’acqua
semi di sesamo

Mescolate tutti gli ingredienti per l’impasto e lavoratelo per circa 10 minuti fino a quando diventa soffice e liscio. Mettetelo in una ciotola leggermente unta di olio e coprite con un canovaccio. Lasciatelo lievitare per 1 o 2 ore, finche’ raddoppia di volume. Sgonfiate leggermente l’impasto, formate un panetto e tagliatelo in 8 pezzi. Formate con ciascuno un disco dello spessore di circa 2,5 cm e di un diametro di 8 cm. Mettete i panini su una teglia leggermente unta di olio, coprite e lasciateli lievitare per un’altra ora, finche’ sono bene gonfi. Accendete il forno a 190°C. Spennellate i panini con l’uovo sbattuto con un cucchiaino d’acqua, poi spolverate con i semi di sesamo. Cuocete nel forno finche’ sono dorati, per circa 15 minuti.

Per gli altri ingredienti:

8 hamburger di manzo di ottima qualità
Insalata iceberg o cuori di lattuga
pomodori rossi da insalata
a piacere: maionese, ketchup, salsa bbq, salsa tartara, cetriolini agrodolci, fette di cheddar o edamer, cipolle bianche, bacon

Scaldare molto bene una griglia e disporre gli hamburger. Lasciarli cuocere fino a che non si staccano senza rompersi. A quel punto, in base al vostro gusto, lo potete girare giusto per un attimo per averlo al sangue, oppure lasciarlo qualche minuto in più per averlo più cotto. Se optate per un cheese-burger, al momento in cui girate la carne dall’altro lato, disponete sopra la fetta di formaggio: nel mentre che finirà di cuocere anche il formaggio di scalderà.
Prendete poi un panino, disponete sul fondo una foglia di insalata, adagiate sopra la carne e completate con gli ingredienti che più vi piacciono. Sono d’obbligo come accompagnamento le french fries ed un bel bicchierone di coca-cola (o birra) da bere.

Perfetti per un party il sabato sera, ricordando NY City e i suoi scorci più belli, magari con un bel film in sottofondo.

Trovi qui i miei consigli di viaggio a NY City.

0 thoughts

  1. GRAZIE MILLEEEEEE!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.