Antipasti

Flan di lenticchie speziate per iniziare l'anno nuovo

Alzi la mano chi non ha cucinato le lenticchie per la cena del 31 Dicembre. Che crediate o meno alla diceria popolare che “portano soldi”, è veramente difficile che questa verdura non finisca nei nostri piatti in questi giorni di festa. Quest’anno, ho provato una versione meno tradizionale, un flan di lenticchie speziate, perfetto sia come accompagnamento per la carne, ma anche da solo come secondo piatto.Flan speziato di lenticchiePremetto che io adoro le lenticchie cucinate più o meno in tutti i modi: semplicemente in umido, lessate e condite con un filo di olio fresco, ma soprattutto sotto forma di zuppa o vellutata. Per la mia cena del 31 Dicembre ho provato a trasformarle in flan con un gusto etnico, più vicino agli aromi mediorientali. Si sposano molto  bene ad un secondo di carne arrosto o stufata e sono ottimi anche da soli, rinfrescati magari da una salsa di yogurt. Tradizione e sapori del mondo, insieme per finire alla grande l’anno e salutare il nuovo che arriva.
Lenticchie speziate flan
Inoltre, partendo da una base di semplici lenticchie stufate, sono un ottima ricetta di riciclo per quelle che vi saranno sicuramente avanzate dai giorni scorsi. Si preparano così (per un flan di circa 18cm di diametro oppure circa 12 stampini alti):
250gr di lenticchie (io preferisco le varietà umbre come la IGP di Castelluccio di Norcia)
un cucchiaio di concentrato di pomodoro bio
olio extra vergine di oliva
mezza cipolla rossa
sale, pepe, un cucchiaino di cumino, uno di curcuma ed uno di coriandolo
brodo vegetale (circa 500ml)
salsa bechamel preparata con 250ml. di latte e un cucchiaio colmo di farina e mezzo cucchiaino di sale (io non uso burro per non appesantire ma potete farla anche alla maniera classica)
due uova freschissime bio
100 gr. di parmigiano grattugiato
Flan di lenticchie speziatoIniziate stufando le lenticchie in una pentola: mettete la cipolla affettata finemente a rosolare nell’olio, aggiungete poi le lenticchie con il concentrato di pomodoro e ricoprire con il brodo vegetale già caldo; regolate di sale, aggiungete le spezie e proseguite la cottura a pentola coperta aggiungendo via via altro brodo quando sarà ritirato. Per cuocere le lenticchie ci vorranno almeno 50/60 minuti (ma varia a seconda della qualità e della grandezza dei legumi).
Quando saranno cotte, lasciatele raffreddare e trasferitele poi in un tritatutto ampio. Procedete prima a tritarle fino ad ottenere una consistenza di un purè. In una ciotola, unite a questo le uova intere, il parmigiano e la bechamel. Amalgamate bene e trasferite quindi il composto nello stampo: se preferite il classico sformato, potete usare uno stampo rotondo con o senza buco, oppure potete optare per degli stampini alti da porzione singola. In ogni caso, imburrate bene le pareti e cospargetele con il pangrattato per facilitare la sua estrazione a cottura avvenuta.
Passate in forno caldo per circa 30 minuti a 160 °C. E’ cotto quando lo stecchino esce asciutto.
Lasciatelo raffreddare quel tanto per toglierlo dallo stampo evitando che si rompa e si serve ancora tiepido. Una salsa allo yogurt con un pò di aglio e prezzemolo è un ottimo accompagnamento, specialmente se la servite come secondo piatto unico.
Flan di lenticchie e salsa di yogurtOltre che molto gustose, le lenticchie sono anche un alimento molto salutare ed hanno delle proprietà depurative molto utili nella fase detox post feste. Grazie al loro alto contenuto proteico, sono inoltre una valida alternativa come secondo piatto, molto leggero perché hanno una limitata quantità di grassi. Tra le varietà più note ed apprezzate del nostro paese, ci sono le lenticchie di Castelluccio di Norcia, quelle  di Colfiorito, quelle verdi di Altamura. 

Buon inizio anno con gusto ed una nota leggerezza!

0 thoughts

  1. Giorgio Author

    Ahi ahi la geografia: Colfiorito è in Umbria, sulla strada da Foligno per Macerata!

    • Hai ragione Giorgio, grazie per la correzione…avevo sempre associato Colfiorito allo zafferano ed ero convinta fosse in Abruzzo. Errore imperdonabile, hai ragione, correggo subito il testo. Grazie ancora per la segnalazione: hai colmato una mia lacuna!

  2. Buon anno Chiara! Che buone le lenticchie, anche io le mangerei in tutte le salse. E anche io le ho fatto per il cenone, ovviamente, sotto forma di polpettine.. Mi piace molto l’aggiunta di spezie che virano verso l’Oriente…è un’idea per la prossima volta.
    Ancora auguri per un felice 2015!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.