Italia

Fiera del Fungo di Borgotaro – #itineraridigusto al scoperta della Val di Taro

Nel cuore dell’Appennino Parmense, in una terra arroccata tra Toscana, Liguria ed Emilia, si adagia il piccolo paese di Borgotaro. Immerso nella Val di Taro, terra che raccoglie il meglio delle tradizioni culturali e gastronomiche delle tre regioni, il periodo migliore per visitarlo è l’autunno, quando l’estate lascia il passo alle prime piogge e trovano terra fertile i funghi porcini, orgoglio locale e nazionale. Unico prodotto ortofrutticolo al mondo a non poter essere coltivato, ancora solo e soltanto legato alla generosità di Madre Terra, è anche unico in Europa ad aver ricevuto il riconoscimento IGP. Strettamente legato al suo territorio di origine, il fungo Porcino di Borgotaro IGP nasce tra i boschi di castagno e faggio della dorsale appenninica tra i comuni di Albereto, Bedonia, Berceto, Borgo val Taro, Tornolo, Pontremoli e Zeri. Ed a lui è dedicata un’intera festa: la Fiera del Fungo di Borgotaro IGP, che si tiene tradizionalmente nella seconda matà di Settembre.
Funghi di Borgotaro IPG
Considerato di una qualità pregiata superiore per le sue qualità organolettiche, merita pienamente un viaggio in queste zone che offrono anche molte altre bontà gastronomiche e tradizioni tutte da scoprire. E è proprio nei mesi autunnali che si concentrano le maggiori attrazioni gastronomiche: si inizia con la festa della patata a Boschetto (5 Settembre) e quella ad Anzola (27 Settembre) per poi entrare nella stagione dei funghi porcini vera e propria (prima, con la Fiera Nazionale del fungo porcino di Albereto -11/13 Settembre – e poi la Fiera del Fungo di Borgotaro IGP – per due weekend dal 19 al 27 Settembre), per passare quindi alla Fiera del Tartufo di Bedonia (18 Ottobre), e concludere con la festa delle castagne (5 Ottobre a Albareto, 11 Ottobre a Borgotaro, 12 Ottobre a Tornolo e 19 Ottobre Santa Maria del Taro).
Interessanti i pacchetti “Alla ricerca del fungo porcino” che abbinano uno o più pernottamenti all’agriturismo Il cielo di Strela ad escursioni nel bosco alla ricerca dei funghi con guide abilitate, corsi sui funghi e cene a base di prodotti locali, inclusi i funghi, ovviamente.
Turismo Val di Taro
Molte anche le escursioni organizzate nei territori della Val di Taro, tra vette, foreste, funghi e fiori, mulini e panorami mozzafiato, dalle guide ambientali escursionistiche. Un modo per “camminare lentamente” ed assaporare le meraviglie di questo territorio. Tutte le informazioni ed i programmi sul sito Trekking Taro&Ceno.
Rimando il racconto di una ricetta tipica e di cosa vedere e fare nella Val di Taro al prossimo post…nel frattempo, qualche informazione pratica per visitare la zona ed organizzare i vostri #itineraridigusto

I miei preferiti in Val di Taro

Drogheria Pasticceria Steckli (nella via principale del centro storico) storico bar, rimasto ancora intatto come se il tempo si fosse fermato, ha un fascino vintage tutto particolare. È d’obbligo una tappa per assaggiare gli Amor, dolcetti tipici del paese, fatti con due gusci di wafer e ripieni di crema. Una leggenda del luogo, portati qui dal pasticcere svizzero Steckli che dall’Engadina arrivò al borgo intorno al 1920, vi si stabilì ed avviò una pasticceria, dove realizzava questi dolcetti che sono diventati un simbolo cittadino e che ancor oggi vengono preparati nella omonima pasticceria.Pasticceria Steckli Borgotaro
Forno Non Solo Pane (sulla strada provinciale alla fine del corso principale) di recente apertura, sfornano ottime focacce alla maniera ligure, soffici e morbide, semplici e farcite, oltre che la focaccia al formaggio di Recco ed i classici della zona (torta di riso, di patate, alle erbette…)

Ristorante Al Fondo: siamo stati qui ospiti nella cucina di Fabio Giulianotti, che fin dal bambino cucinava nel ristorante di famiglia. Menu rigorosamente stagionale, quindi adesso consacrato ai funghi freschi. Si parte con i fughi fritti con coppa come antipasto, per proseguire con degli ottimi i tagliolini di pasta fresca ai funghi, oppure il risotto, per concludere con il coniglio al forno con funghi, gustoso e saporito o con lo spinacino di vitello farcito ai porcini. Vedere la cucina che pulisce i funghi appena arrivati dal bosco è un piacere, trovarli poco dopo nel piatto che sprigionano tutti i loro aromi, un doppio piacere! Nel menu anche altri piatti della tradizione, come i tortelli d’erbetta, oppure il latte in piedi come dolce.Ristorante Al Fondo BorgotaroTagliolini ai funghi di borgotaro IGPConiglio al forno con funghi di borgotaro IGP

Gastronomia Dellanonna a Bedonia, classica gastronomia del paese, dove si cucina come a casa, ma con il vantaggio di acquistare ottimi piatti già pronti! Pasta fresca,  tra cui gli immancabili tortelli d’erbetta e molte torte dolci o salate, tra cui una ottima torta alle erbette o quella di patate, ricette tipiche della tradizione locale e parmigiana. Qui abbiamo anche scoperto come si preparano i crocetti, ovvero della pasta fresca a forma di medaglia circolare, che riporta lo stemma di famiglia, una tradizione che ancora oggi viene tenuta viva nei momenti di festa.
Abbiamo anche appreso i segreti della nonna su come cucinare in casa la torta di erbette tipica di queste zone.
Gastronomia DallaNonna BedoniaTorta di Erbettecrocetti di bedonia (1)

Agriturismo Il cielo di Strela (str. Costalta 62, Strela di Compiano) dalla cucina di Mario escono piatti cucinati con amore e rispetto del territorio. Offre anche delle accoglienti camere dotate di ogni comfort e ecosostenilibi. Ne parlerò più approfonditamente nei prossimi post.
Agriturismo IlCielodiStrelaAgriturismo Il Cielo di Strela

Web & Social account per essere sempre aggiornati sulla Val di Taro

Potete trovare molte informazioni utili, oltre che negli uffici del turismo locali, anche su questi siti ed account social:
TurismovaltaroProlocoborgotaroFungodiborgotaroStradadelfungoLovetaroeceno
Twitter: @borgovalditaro, @FierafungoBorgotaro, @trekking_TARO&CENO
Instagam: @FieradelFungodiBorgotaro, @UIT_Bedonia
L’ufficio di informazioni turistiche a Borgotaro è in pieno centro, in via C.Battisti, nel palazzo del Comune e troverete Elisa che ad accogliervi; a Bedonia invece, nella strada principale del centro storico, un team di energiche ragazze vi potranno fornire tutte le informazioni necessarie per scoprire il paese ed i suoi dintorni.

E per scoprire i miei consigli su cosa vedere e pare in un weekend a Borgotaro, trovate qui tutti i dettagli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.