Eventi

EatPrato: 300 anni di vino e di gusto

Quando si parla di eccellenze locali sono sempre molto contenta di imparare ed assaggiare cose nuove. EatPrato è una di queste, un’intera manifestazione dedicata ad alcune produzioni tipiche, e poco conosciute, della città di Prato. Due giornate, il 18 e 19 Giugno, dove le vere protagonisti saranno la mortadella di prato, la farina GranPrato, il Vermouth bianco, i mitici biscotti di Prato (non cantucci, che sono un’altra cosa), e poi ancora le pesche di prato – quelle dolci inzuppate nell’alchermes e ripiene di crema – ed il vino di Carmignano, che quest’anno festeggia i suoi 300 anni.
La manifestazione, quest’anno alla prima edizione, è stata fortemente voluta dall’Amministrazione Comunale, in collaborazione con l’Associazione Strada dei Vini di Carmignano e dei Sapori Tipici Pratesi e con la partecipazione dei principali Consorzi e associazioni di tutela del territorio.
GranPrato_lowR
Nel programma, tanti Cooking show, degustazioni e laboratori del gusto che animeranno piazza del Comune e molti ristoranti di Prato per tutto il fine settimana.
Si comincia venerdì 17 alle ore 18 con la lectio magistralis di Aldo Fiordelli, critico enogastronomico, dedicata ai 300 anni del Carmignano. Nelle giornate di sabato 18 e domenica 19, verrà creato in piazza del Comune un vero e proprio “villaggio del gusto” dove assaggiare tutte le prelibatezze del territorio (a partire dalle 17.30) e dalle 18 alle 21 spazio ai cooking show condotti da Luca Managlia con i ristoratori pratesi. In programma anche tre i laboratori sensoriali che si svolgeranno al Giardino Buonamici sabato 18: un percorso sulla panzanella dedicato ai bambini, a cura del Centro Educazione al Gusto, ed una degustazione guidata dei vini di Carmignano, in collaborazione con l’AIS delegazione di Prato. A seguire, alle 17.30, laboratorio del gusto sulla Mortadella di Prato, a cura di Slow Food.
cantina_lowRN
on solo Prato, anche Firenze parteciperà con una sorta di gemellaggio gastronomico a questa festa: in questi giorni infatti, alcuni degli chef più rinomati in città proporranno alcuni menu e piatti speciali con i prodotti pratesi come protagonisti. Potrete trovare piatti di ispirazione pratese da Marco Stabile al suo ristorante Ora d’Aria al Ponte Vecchio, così come da Filippo Saporito a La Leggenda dei Frati sull’Erta Canina, da Luca Cai al Magazzino di Piazza della Passera, o da Matteo Fantini di IO – Osteria Personale a San Frediano. Paolo Gori della storica trattoria Da Burde proporrà invece un intero menu a base di prodotti pratesi in trasferta a L’Osteria di Sopra presso Eataly Firenze, in via Martelli: Mortadella tiepida e mostarda di fichi per cominciare, i classici Sedani ripieni per proseguire, Peposo di Razza Calvana e Peschine del Sacchetti, il tutto abbinato ai rossi di Carmignano. Anche da Beatrice Segoni di Konnubio in via dei Conti si potrà assaggiare per tutto Giugno uno speciale tortello ripieno di Mortadella di Prato con crema di pistacchio, accompagnato da uno shottino di Americano al vermouth. Lo scorso fine settimana la Mortadella di Prato è stata invece ospite speciale nella pizzeria di Santarpia, in largo Annigoni, che ha proposto una pizza bianca con provola e mortadella. Fuoriporta, i sapori pratesi arriveranno fino a San Casciano Val di Pesa nella cucina del ristorante La Tenda Rossa di Cerbaia.
paesaggio_lowRInfine, anche online si parla si EatPrato: 20 tra le foodblogger più seguite d’Italia hanno infatti ricevuto i prodotti pratesi per elaborare una ricetta originale in grado di coniugare la tradizione con innovazione creativa. Le tre ricette finaliste saranno protagoniste di un cooking show in piazza del Comune sabato 18. E molti altri blogger, sia legati al cibo che ai viaggi, saranno accolti per due giorni a prato alla scoperta del suo territorio e delle sue bontà agroalimentari. Seguite i loro racconti sui social con l’hastag #EatPrato

Tutte le info su www.eatprato.it e sulla pagina facebook.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.