Antipasti

Cheese Cake salato con tonno, avocado e clorofilla di coriandolo

Una nuova ricetta che apre le porte all’estate. Un cheese cake salato con tonno, avocado e clorofilla di coriandolo in gelatina come topping. Niente cottura per un insieme che richiama i sapori del centro America: l’avocado, il coriandolo fresco ed il pesce. L’unica ricetta di questo mese, purtroppo, e grazie alla sfida MTChallenge che almeno mi permette di cucinare almeno una volta al mese! Tema di Maggio, per la sfida numero 57, il cheese cake. A lanciare il tema, Fabio ed Anna Luisa del blog Assaggi di Viaggio, un tema molto bello che mi porta in giro per il mondo, nulla di più azzeccato!
Cheese cake tonno e avogado
Ho optato per un cheese cake in versione salata e mi sono ispirata ai colori ed agli aromi del sud America, anzi, in verità sono partita dalla gelatina al coriandolo, ed intorno a quella ci ho costruito la ricetta. Vi prego, non sostituitelo al prezzemolo perché verrà un piatto diverso. La ricetta in sé non è nulla di incredibile, se vogliamo anche banale, ma quello che volevo raggiungere era un equilibrio tra il gusto forte e deciso del coriandolo, la cremosità dell’impasto dove l’avocado viene in aiuto e la croccantezza della base. Ecco come ho preparato questo mio cheese cake latin america.
Cheesecake al tonno ed avocado
Per la base: 
due fette di pane scuro di segale e semi
15 gr burro

Sbriciolate il pane con le mani, quindi passatelo in padella con il burro. Disponetelo sulla base di uno stampo a cerniera, oppure, se montate dei cheese cakes a monoporzione, formate una base con l’aiuto del coppapasta. Con le mani compattate bene le briciole formando un fondo omogeneo e lasciare riposare in frigo per almeno mezz’ora.
Cheesecake tonno e avogado
Per il ripieno:
350gr. di formaggio morbido spalmabile
150gr. di tonno sott’olio di ottima qualità
1 avocado maturo

In una ciotola mescolare bene gli ingredienti tra di loro fino ad ottenere una crema morbida e omogenea. Sia il tonno che l’avocado dovrebbero disfarsi sotto la pressione dei denti di una forchetta. Non dovrebbe essere necessario il sale, assaggiate ed eventualmente regolate a vostro gusto.

Per la gelatina di clorofilla coriandolo:
un bel mazzo di coriandolo fresco
acqua fredda
Agar Agar (per la quantità, regolatevi in base alla proporzione indicata sul prodotto, in base a quanta acqua andrete ad utilizzare)

Mettete le foglioline del coriandolo ben lavate nella tazza di un tritatutto; aggiungete acqua fino a circa metà del sua volume ed azionare fino a che non avrete ottenuto un’acqua verde e senza grandi pezzi di foglie. Filtrate tutto attraverso un colino con una garza pulita. Mettete sul fuoco e far cuocere lentamente; dopo poco dovreste vedere formarsi in superficie della massa verde: è la clorofilla. Rimuovetela con una schiumarola e tenetela in un contenitore a bagno con acqua e ghiaccio. Quando avrete estratto tutto, rimettela in un pentolino con un cucchiaio di olio, un pò di acqua per renderla liquida e l’agar agar. Lasciare cuocere per 3 minuti a fuoco basso, poi continuate a mescolare affinché si freddi lentamente. Non appena avrà raggiunto una consistenza più densa, trasferite il liquido in uno stampo della stessa misura di quello usato per la base, oppure nei piccoli coppapasta rotondi monoporzione (in questo caso meglio se li chiudete con dell’alluminio alla base). Lasciate rapprendere la gelatina a temperatura ambiente oppure direttamente in frigorifero.Cheesecake tonno ed avogado
Per assemblare il cheese cake: riprendete la base di pane dal frigorifero, disponeteci sopra il ripieno e livellatelo bene in modo che la superficie sia pari. Riprendete la gelatina di coriandolo e con molta delicatezza, adagiatela sopra il ripieno (se avete usato una teglia della stessa dimensione, andrà perfetta). Con le mani premete leggermente per farla aderire alla crema e rimettete in frigorifero.
Prima di servire, riportate a temperatura ambiente per almeno mezz’ora: aprite lo stampo se avete usato uno con cerniera, oppure sfilate i coppapasta se avete lavorato sulle monoporzioni. Decorare a piacere con delle fettine di pomodoro, avocado.

Con questa ricetta partecipo alla sfida #57 dell’MTChallenge
mtc2

 

 

6 thoughts

  1. Fabio Author

    Concentrarsi su una sola ricetta non è che sia un male, anzi! Aiuta a pensarla meglio. Tu sei partita dalla gelatina di coriandolo (certo che sostituirla con il prezzemolo stravolgerebbe tutta la ricetta), il che non è usuale, perché di solito è l’ultima cosa a cui si pensa, ma ci sta! E gli altri ingredienti difatti son poi venuti di conseguenza.
    Grazie!

    Fabio

    • Chiara Brandi Author

      Grazie Fabio! Peccato non avere avuto il tempo per la seconda perché era già nella mia mente…ma mi è mancato il tempo per farla!

  2. Anna Luisa Author

    Hai preparato un cheesecake utilizzando degli ingredienti che non solo si abbinano bene, ma hanno dato origine ad un cheesecake anche molto bello.
    Sicuramente mi giocherò questa ricetta quando avrò ospiti…sicuramente usando il coriandolo 😉
    Baci
    Anna Luisa

    • Chiara Brandi Author

      Grazie Anna Luisa, fammi sapere poi quando lo provi che te ne pare e se i tuoi ospiti avranno gradito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.