Europa

Bernina Express, in viaggio sul trenino rosso

Finalmente si parte! Il Trenino Rosso lascia la stazione di Tirano e inizia a salire nel suo lento viaggio verso il cuore del Cantone dei Grigione, nell’Engadina svizzera. Nostra prossima tappa: Pontresina. Ecco cosa abbiamo visto e visitato durante il percorso del trenino.
Trenino Rosso del Bernina

Trenino del Bernina
Le tappe che consiglio di fare a bordo del treno, sono queste:
– Brusio, piccolo paese d’alpeggio, appena al di là del confine, famoso per il viadotto elicoidale, una struttura ingegneristica che ha permesso alla ferrovia di superare un bel dislivello in uno spazio veramente ristretto.
Lago di Poschiavo
– Le Prese, qui il treno si ferma proprio di fronte al Lago di Poschiavo regalando bellissimi scorci da cartolina; quando scendete qui verso valle, lo vedrete raccolto nell’ampia vallata.
Alp GrumAlp Grim ghiacciaio
Alp Grüm, sicuramente un bellissimo panorama da ammirare e fotografare con vista sul ghiacciaio Palu (noi lo abbiamo visto in inverno ma immagino che anche in estate sia spettacolare). La sosta al rifugio per pranzo direi che è d’obbligo, ottimi piatti locali, un posto accogliente e rilassante per rinfocillarsi dopo una camminata.
Ospizio Bernina panorama Ospizio BerninaOspizio Bernina Treno
Ospizio Bernina: è il punto più alto toccato dal trenino, siamo sui 2.000mt. Quando ci siamo fermati qui, tra il bianco accecante del sole sulla neve ed il vento freddo ho avuto la sensazione di trovarmi in paradiso. Un paesaggio davvero fuori dal tempo, che consiglio vivamente di visitare con la neve, come abbiamo fatto noi. Chi c’è stato in estate mi ha raccontato che anche la vista sul lago bianco è altrettanto piacevole. Da qui partono molti sentieri per passeggiate, mentre in inverno non c’e sostanzialmente alcuna possibilità di muoversi se non con sci o ciaspole. Un posto veramente surreale, da non perdere.
Ghiacciaio di Morthierach
– Morteratsch, punto di partenza per l’escursione fino al ghiacciaio Bernina.
Pontresina: consiglio questa come base per pernottare, è molto vicina a St.Motitz ma con dei prezzi decisamente più accessibili. Il villaggio è inoltre ben organizzato ed accogliente con una vasta scelta di ristoranti. Noi abbiamo alloggiato all’Hotel Post, nulla di che, camere un pò vecchie ma molto spaziose, servizio cordiale ed un’ottima ed abbondane colazione al mattino.
St.Moritz lago
St.Moritz: sicuramente una tappa da non perdere se arrivate fin qui. Il panorama sul lago è veramente pittoresco ed il paese è una perla. Certo, tutto è abbastanza inaccessibile ai comuni mortali, ma abbiamo trovato alcuni posticini che meritano una sosta.

Leggi anche i miei consigli su Tirano e su cosa vedere e fare in Engadina.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.