Eventi

Refugee Food Festival Firenze

IMG_3237

E’ arrivato da qualche giorno anche da queste parti il REFUGEE FOOD FESTIVAL FIRENZE. Un esempio di come la società, la cooperazione ed i temi “caldi” dell’integrazione possano essere trattati anche sotto una chiave meno politica e molto più pragmatica, quella del cibo.
Del resto, non è forse intorno ad un tavolo che si è sempre, dai secoli dei secoli, consumata la più semplice convivialità?
Refugee Food Festival Firenze banner
Quattro ristoranti di Firenze (La Brac, Quinoa, Zenzero biocatering e Culinaria) hanno aperto le loro cucine agli chef rifugiati (Sara Unatu Tagi dall’Etiopia, Awon Raza dal Pakistan, Masoud Sayed Housseini dall’Afghanistan, Slay Baki e Zakari Abasse dal Togo) per delle cene in cui la loro cucina etnica sarà il pretesto per capire di più su questi paesi, ma soprattutto conoscere i ragazzi rifugiati e le loro storie. Storie che spesso non arrivano alla ribalta dei media, storie di sofferenza ma anche di riscatto, di come ricostruirsi una vita altrove perchè non c’è altra possibilità. Storie di integrazione perchè se conosci l’altro non hai più paura di lui. Ed in questo caso, è il cibo che aiuta a conoscersi, perchè intorno ad una tavola è tutto più facile.
IMG_3241Nella nostra città l’iniziativa è stata organizzata dall’associazione Festina Lente, in collaborazione con UNHCR e Food Sweet Food, ed ha coinvolto alcuni locali del centro che si sono resi disponibili ad ospitare gli chef-rifugiati. Con il pranzo pakistano di lunedì da Brac, si è dato il via alla manifestazione,c che oggi è proseguita con un interessante cena gluten free etiope da Quinoa, dove il resident chef Simone Bernacchioni ha “ceduto” la sua cucina alla giovane etiope Unatu Tagi (in italiano, si fa chiamare semplicemente Sara).
Andrea Palei Photographer (www.andreapalei.net)
Si prosegue anche domani con la cena pachistana da Zenzero, per concludere il tour cittadino il 29 Giugno sa Culinaria Bistrot con la cucina afgana. Gran finale, venerdì 30 Giugno, a Borgo San Lorenzo dove tutti gli chef, sotto la supervisione dello stellato Marco Stabile prepareranno una grande cena presso il Villaggio La Brocchi a Borgo San Lorenzo, un complesso di strutture dell’Istituto degli Innocenti di Firenze e gestito dall’Associazione Progetto Accoglienza che accoglie e accompagna famiglie migranti.

La mnifestazione è organizzato con il patrocinio di Regione Toscana e Comune di Firenze. Per info, visitate il sito della manifestazione www.refugeefoodfestival.com/florence

#RefugeeFoodFestival #WithRefugees

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *