Londra

Pancakes di farro con miele, pecorino e pere per l’MTChallenge #54

La prima ricetta che pubblico nel nuovo blog è l’essenza di quello che io intendo per ricetta giramondo: sono i pancakes al miele, pecorino e pere. Un piatto legato ai menù dei brunch anglosassoni, ma riportato alla territorialità tutta toscana ed italiana del classico abbinamento cacio e pere. E’ la mia proposta per il contest più stimolante della blogsfera, l’MTChallenge, arrivato questo mese alla sfida numero 54.
pancake integrali cacio, pere e miele
Protagonista della sfida: il miele, ingrediente da rendere elemento chiave delle nostre ricette. Come tutti i mesi, a scegliere l’oggetto della contesa, sono i vincitori uscenti dal mese precedente. In questo caso, Eleonora e Michael dal blog Burro & Miele, che nel loro post regalano una dettagliata spiegazione sulle proprietà del nettare d’oro.
pancake cacio, pere e miele
Io ho pensato di usarlo per esaltare la morbidezza e la sofficità dei pancake al farro, in contrasto al gusto saporito e deciso del formaggio pecorino. Per questo, ho usato un miele molto particolare, quello di corbezzolo. Un vasetto che custodisco gelosamente perchè non molto facile da trovare in commercio e che ho acquistato qualche tempo fa ad un mercatino speciale di prodotti dall’Isola d’Elba. Questo miele ha un retrogusto amarognolo che è perfetto nel contrasto tra la dolcezza delle pere e la sapidità del cacio. Si preparano così (per 6 pancake, è una dose da due o tre persone):
per i pancakes
135 gr. di farina (di cui 80gr. di farro)
1/2 cucchiaino di sale
1/2 cucchiaino di lievito da dolci
1/2 cucchiaino di bicarbonato
1 uovo intero
225 ml. di latticello (in alternativa, si può usare anche latte scremato)
35 gr. di burro fuso
2 cucchiai di miele di corbezzolo (in alternativa, può andar bene anche quello di castagno)
per le pere caramellate:
1 pera williams (o altra purchè con la pasta poco succosa)
4 cucchiai di miele di corbezzolo
20 gr. di burro
per la crema di pecorino:
100gr. di pecorino stagionato a pasta dura (tipo Pienza)
50 ml. di latte
Pancake miele, cacio e pere
In una ciotola mescolate insieme tutti gli ingredienti secchi (farina, lievito, sale, bicarbonato); in un’altra mescolate l’uovo con il latticello, il burro e il miele. Unite poi i due composti e lavorate il minimo indispensabile per amalgamare; se rimangono dei grumi, non vi preoccupate, non lavorate troppo l’impasto.
Scaldate una padella antiaderente e, solo per la prima cottura, fate sciogliere una piccola noce di burro per evitare che si attacchi. Quando sarà ben calda, versate il composto aiutandovi con un ramaiolo per tarare la dose. La pastella dovrebbe allargarsi leggermente ed iniziare a formare delle bolle sulla parte superficiale. Attendete che si cuocia per bene da un lato, poi con una spatola giratela per terminare la cottura.
Raccogliete i pancake in un piatto mentre terminate di cuocere tutto l’impasto; teneteli al caldo coperti da un panno affinché non si secchino troppo.
Pere caramellate al miele
Passate ora a preparare le pere caramellate e la crema di formaggio. Sbucciate la pera, privatela del torsolo e affettatela a fette regolari per la lunghezza. In una padella, fate fondere il burro; quando sarà caldo disponete le fettine di pera ben sistemate e versateci sopra il miele in modo che sia distribuito uniformemente. A fiamma viva, fare caramellare, stando attenti che non si asciughino troppo e che rimangano leggermente croccanti (non devono disfarsi).
Per la crema di formaggio: fate fondere in un pentolino, a fuoco moderato, il formaggio grattugiato a scaglie con il latte fino a che non si sia formata una crema liscia ed omogenea.
Pancake integrali miele, cacio e pere
A questo punto, potete comporre i vostri pancake: in un piatto, mettetene uno come base, adagiate sopra qualche fettina di pera e una cucchiaiata di crema di formaggio. Ricoprite con un’altro pancake e proseguite in modo da fare due strati. Sull’ultimo, disponete le fette di pera a raggiera e versateci sopra un pò della salsa di cottura delle pere.
Si gustano ancora caldi, affondate la forchetta nella morbidezza dei pancake e godetevi il contrasto dolce/salato fino all’ultimo morso. Si accompagnano bene ad una tazza di caffè lungo americano.
pancake pere formaggio e mielepancake integrali pere formaggio e miele

Con questa ricetta partecipo alla sfida MTChallenge #54
bannermtc

7 thoughts

  1. Erica Author

    Wow meraviglia, per me che adoro i pancake dolci e salati, la tua ricetta è sicuramente la n. 1, la devo provare

    • Chiara Brandi Author

      Si Erica, provali, sono veramente eccezionali….hanno stupido anche me, non credevo che nel complesso fossero così buoni!

  2. Eleonora Author

    Al contadino non far sapere…
    quanto son buoni i pancakes col cacio e le pere.
    L’accostamento classico, classicissimo, lo ritrovo qui innovato in dei pancakes fusion tra l’americano e l’italiano nella scelta dei prodotti. Un matrimonio perfetto.
    Una gran bella idea.
    Grazie.

    • Chiara Brandi Author

      Ciao Eleonora, grazie mille! In effetti è un abbinamento che in più versioni diverse…non delude mai!

  3. alessandra Author

    nell tre righe che introducono la tua ricetta c’è il mio commento. Questo è il piatto fusion che vorremmo trovarci tutti nel menu della colazione, specialmente noi giramondo. E credo anche che rappresenti bene il tuo blog, in questa duplice spinta all’esterno, verso nuovi gusti da scoprire e l’interno, alla costante ricerca della valorizzazione del territorio. E se il buongiorno si vede dal mattino, questi pancakes sono il migliore degli auspici! Bravissima!

    • Chiara Brandi Author

      Alessandra, grazie!!
      Eh si, questo pancake riassume in un solo boccone la voglia di scoprire nuovi piatti, nuovi paesi, nuove culture, ma anche quella di valorizzare al meglio le proprie tradizioni.
      Grazie a voi che ogni mese proponete sempre degli argomenti così interessanti che aprono molte chiavi di lettura diverse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.